Procedura di rateizzazione


1. Se l’insoluto relativo a più bollette è pari o superiore a 500 euro, l’utente deve pagare anticipatamente una o più fatture, corrispondenti ad almeno un quarto dell’insoluto totale. Es. se l’importo insoluto è pari a 600 euro, è necessario pagare anticipatamente almeno 150 euro circa. Il restante importo di 450 euro sarà rateizzabile in 3 rate. Ovviamente fa eccezione il caso in cui l’insoluto da rateizzare è relativo ad un’unica fattura, per la quale si effettua la rateizzazione senza pagamento anticipato.

2. Al netto della cifra pagata anticipatamente, si possono concedere un numero massimo di rate in base allo schema seguente e con le modalità riportate al punto 4:
• da € 100 a € 500 = massimo 3 rate
• da € 500 a € 1000 = massimo 4 rate
• da € 1000 a € 3000 = massimo 6 rate


3. Chi richiede la rateizzazione in base allo schema sopra riportato, non deve presentare alcuna documentazione (es. ISEE); chi richiede un maggior numero di rate rispetto a quelle previste, dovrà invece presentare idonea documentazione attestante l’indigenza.

4. In base alla tipologia di utenza e allo stato di morosità, le rateizzazioni sono suddivise in:
Rateizzazione semplice: per le utenze domestiche e attività economiche non morose.
Rateizzazione utenza morosa: per le utenze domestiche e le attività economiche con insoluto il cui termine di pagamento risulta scaduto.

5. In caso di “rateizzazione semplice” o di “rateizzazione utenza morosa”, la richiesta sarà valutata dalla Direzione. All’autorizzazione della pratica, l’utente riceverà per posta una lettera e i bollettini prestampati indicanti gli importi e le scadenze di pagamento.

6. In considerazione del fatto che le rateizzazioni costituiscono una forma eccezionale di pagamento, è importante ricordare che eventuali interruzioni o sospensioni della tempistica nei pagamenti delle rate determinerà automaticamente
- l’inserimento dell’utenza nella procedura di morosità in caso di “rateizzazione semplice”;
- l’inserimento dell’utenza nella procedura di morosità, il distacco immediato della fornitura e il recupero legale del credito senza alcun ulteriore preavviso in caso di “rateizzazione utenza morosa”;
- l’inserimento dell’utenza nella procedura di morosità e il recupero legale del credito senza alcun ulteriore preavviso in caso di “rateizzazione utenza morosa” per forniture già cessate.
In virtù di quanto sopra esposto, invitiamo l’utente a comunicarci l’avvenuto pagamento di ogni singola rata entro il giorno della scadenza. L’attestazione di pagamento dovrà essere inviata a mezzo fax al numero 0744.448724 o via email all’indirizzo rate@siiato2.it.

Ricordiamo infine che le fatture idriche emesse successivamente alla richiesta di rateizzazione dovranno essere saldate puntualmente entro la data di scadenza.

Modulo di richiesta rateizzazione
S.I.I. Società consortile per azioni - C.F./P.IVA Reg. imp. Terni n. 01250250550 - Capitale Sociale € 19.536.000,00 int.versato