Procedura di sgravio per perdite occulte


Scopo
La seguente procedura è stata redatta per fornire gli aspetti gestionali delle attività relative alle richieste presentate degli utenti intestatari dei contratti di fornitura idrica ad uso domestico, o ad altri usi in genere, per ottenere lo sgravio dalle fatture degli importi (quota acqua e/o fogna/depurazione) corrispondenti ai maggiori consumi attribuibili a perdite d’acqua, avvenute esclusivamente nella sezione dell’impianto posta a valle del contatore, accidentali, non visibili e non dovute ad incuria o negligenza nella conduzione dell’impianto d’utenza.

Campo di applicazione
La seguente procedura si applica a tutte le richieste di sgravio effettuate dagli utenti intestatari dei
contratti di fornitura idrica.
La perdita d’acqua di cui trattasi deve essere derivata da un fatto accidentale, fortuito ed involontario e deve avvenire in una parte dell’impianto interno privato (cioè a valle del contatore) interrata o sepolta nel conglomerato cementizio o, in ogni caso, non in vista e non rilevabile esternamente in modo diretto ed evidente. A titolo esemplificativo ma non esaustivo sono escluse dalla definizione di perdita occulta quelle derivanti da guasto o non perfetto funzionamento di rubinetti, impianti di utilizzazione, idrantini o impianti d’innaffio, scarichi igienici, addolcitori, quelle derivanti da danneggiamenti in occasione di interventi di riparazione effettuati dal cliente, quelle conseguenti a rotture delle tubazioni provocate dal cliente o da terzi, quelle conseguenti a lavori edili e/o stradali e/o da scavi e/o da sbancamento del terreno nonché quelle conseguenti ad ogni specie di danno indiretto; in particolare, non rientrano altresì nella presente disciplina le perdite causate da malfunzionamento di apparecchiature al servizio di utenze non domestiche che, in quanto tali, dovrebbero essere soggette a programmi di ispezione e/o di manutenzione periodica (es. banchi frigoriferi, ecc).

Presentazione della domanda
La richiesta di sgravio può essere presentata:
• se la perdita è da considerarsi occulta ai sensi di quanto prescritto al paragrafo precedente;
• solo una volta che la perdita sia stata riparata;
• fornendo la contestuale lettura finale del contatore;
• fornendo la documentazione fotografica della perdita stessa;
• essendo in regola con tutti i pagamenti precedenti la fattura comprensiva dei consumi da perdita;
• se il termine di pagamento della fattura riportante il maggior consumo dovuto alla perdita non sia scaduto da oltre tre mesi (nel caso di più fatture si farà riferimento al termine di pagamento dell’ultima emessa)
tramite richiesta scritta in carta semplice inviata, insieme alla fotocopia del documento d’identità del titolare dell’utenza, a mezzo posta, fax o email.

Sopralluogo Tecnico
Un tecnico incaricato SII provvederà ad effettuare un sopralluogo nella data e fascia oraria indicata in sede di accettazione della pratica, per verificare l’effettiva esistenza della perdita occulta e la sua riparazione.

Autorizzazione dello sgravio
Una volta soddisfatti tutti i criteri per la presentazione della domanda ed effettuato il sopralluogo da parte del tecnico incaricato che conferma l’esistenza della perdita occulta e della sua riparazione, la pratica viene sottoposta al Direttore Generale SII per l’autorizzazione.

Modalità di calcolo dello sgravio
Ai fini del ricalcolo verranno prese in considerazione solo le bollette la cui data di scadenza di pagamento sia inferiore a 3 mesi dalla data di presentazione della domanda e verrà utilizzato lo schema tariffario in vigore al momento dell’effettiva operazione dello stesso.

1. Calcolo su quota acqua, fogna e depurazione
Se sulla stessa utenza non sono state mai state effettuate richieste di sgravio per perdita occulta e l’importo (fatturato in una o in più bollette) dei consumi derivanti dalla perdita sia maggiore o uguale a 500,00 € se l’utenza è di tipo domestico, oppure, se l’utenza è di tipo “altri usi”, maggiore o uguale a 1.500,00 €, il ricalcolo della fattura verrà fatto, con le modalità stabilite nei successivi paragrafi, oltre che sulla quota fogna e depurazione anche su quella dell’acqua.

- Utenze domestico sociale, residente e non residente
Il consumo fino ad un valore pari al consumo c.d. “storico” - determinato in base alla media dei consumi registrati nelle tre annualità precedenti al verificarsi della perdita in esame – sarà calcolato secondo lo schema tariffario in uso, i volumi eccedenti tale valore saranno fatturati secondo la tariffa relativa alla fascia base depurata del canone fognatura e depurazione.
Qualora non fosse possibile calcolare direttamente il consumo storico dell’utenza in esame questo verrà quantificato su base statistica.

- Utenze altri usi (tranne a.u. alberghi)
Al consumo fino ad un valore pari al volume impegnato da contratto si applicherà la tariffa base prevista, il volume eccedente và calcolato con la tariffa base depurata del canone fognatura e depurazione.

- Altre tipologia di utenze
Per tutte quelle tipologie di utenze che prevedono l’applicazione di una unica tariffa a tutto il consumo (altri usi-alberghi, uso temporaneo, appr.to diverso, uso pubblico, bocche antincendio e zootecnica) il ricalcolo verrà eseguito depurando tale tariffa del canone fogna e depurazione.

2. Calcolo solo su quota fogna e depurazione
Nei casi in cui:
a) sull’utenza sia già stata effettuata una richiesta di sgravio per perdita occulta;
b) sia la prima volta che viene richiesto lo sgravio sull’utenza ma l’importo (fatturato in una o in più bollette) dei consumi derivanti dalla perdita sia minore a 500,00 € se l’utenza è di tipo domestico, oppure - se l’utenza è di tipo “altri usi” - minore di 1.500,00 €;

il ricalcolo verrà effettuato, con le modalità stabilite nei precedenti paragrafi solo sulla quota fogna e depurazione.


Polizza sgravi perdite occulte
E’ possibile aderire ad una Polizza Sgravi stipulata dalla SII con una Compagnia di Assicurazione, proprio allo scopo di garantire agli intestatari dei contratti di fornitura idrica gli sgravi dei maggiori consumi attribuibili a perdite d’acqua, avvenuti esclusivamente nella sezione dell’impianto posta a valle del contatore.
Modulo per l'adesione alla Polizza sgravi
S.I.I. Società consortile per azioni - C.F./P.IVA Reg. imp. Terni n. 01250250550 - Capitale Sociale € 19.536.000,00 int.versato